Archivio News

  • Caro energia, ulteriori 400 milioni agli enti locali per garantire i servizi essenziali

    Caro energia, ulteriori 400 milioni agli enti locali per garantire i servizi essenziali
    Giunto a compimento l'accordo della Conferenza straordinaria Stato-Città, sul provvedimento che stanzia ulteriori 400 milioni di euro per il 2022, di cui 350 milioni per i Comuni e 50 milioni per le Città metropolitane e Province, al fine di garantire la continuità dei servizi erogati dagli enti locali in risposta al “caro bollette” di luce e gas  
    21 SETTEMBRE 2022

  • La vicinitas quale criterio di legittimazione del terzo a ricorrere in materia urbanistico-edilizia.

    La vicinitas quale criterio di legittimazione del terzo a ricorrere in materia urbanistico-edilizia.
    Con la sentenza n. 7484 del 26/8/2022, il Consiglio di Stato, Sez. II, affronta il tema della legittimazione del terzo ad agire in giudizio in una vicenda urbanistica. Il criterio della c.d. “vicinitas, che consiste in un significativo e stabile collegamento con la zona interessata dall’intervento, è sufficiente a fondare la legittimazione ad impugnare un provvedimento di natura urbanistica?
    19 SETTEMBRE 2022

  • Decadenza del permesso di costruire e sequestro del cantiere

    Decadenza del permesso di costruire e sequestro del cantiere
    L'esperto risponde sulla questione del privato che voglia evitare la decadenza del permesso di costruire è onerato della proposizione di una richiesta di proroga dell'efficacia del titolo edilizio prima della decorrenza del termine ultimo per la fine dei lavori anche in pendenza di un’iniziativa giudiziaria rivelatasi poi infondata    
    9 SETTEMBRE 2022

  • Sanzione pecuniaria per inottemperanza all’ordine di demolizione abuso edilizio: termine di prescrizione

    Sanzione pecuniaria per inottemperanza all’ordine di demolizione abuso edilizio: termine di prescrizione
    La Cassazione Civile, con la sentenza n. 22646/2022, ha chiarito che gli illeciti amministrativi contemplati dall’art. 31, comma 4-bis del dpr 380/2001, hanno carattere permanente e non istantaneo, in quanto, con il vano decorrere del termine di novanta giorni per la spontanea ottemperanza all’ordine di demolizione, non vengono meno l’esigenza di tutela dell’interesse generale ad un ordinato e programmato assetto del territorio, né il dovere del destinatario dell’ingiunzione di dare ottemperanza, anche tardiva, al legittimo ordine dell’autorità
    7 SETTEMBRE 2022

 1 2 3 >  Last ›